Forum Mondiale per la Medicina di Düsseldorf

GB Medicali - Medica 2023 Operatori del settore sanitario, provenienti da ogni parte del pianeta, prenderanno parte all’appuntamento del 2023 con il mercato mondiale della tecnologia e dei prodotti medicali. Un’offerta vasta e completa che ogni anno sorprende per numero di partecipanti e per novità proposte. Saranno anche presentate 100 startup e scale-up promettenti, tra le quali sono comprese le prestigiose finali della Dodicesima Medica Start-Up Competition e della Quindicesima Healthcare Innovation World Cup.
All’interno del Forum saranno accesi i riflettori sui seguenti campi di attività:
  • Elettromedicina / Tecnologia medicale
  • Apparecchiature di laboratorio
  • Diagnostica
  • Fisioterapia / Tecnica ortopedica
  • Articoli di prima necessità e di consumo
  • Tecnologia informatica e delle comunicazioni
  • Servizi medico-sanitari e prodotti dell’editoria

Gardhen Bilance, presente al Forum, sarà lieta di incontrare i suoi clienti affezionati, augurandosi di conquistarne tanti nuovi

Anche quest’anno Gardhen Bilance assicura novità e soprese. Provare per credere!

Promuovere le innovazioni per un mondo più sano

All’interno del Forum è previsto anche lo svolgimento della decima edizione del Medica Connected Healthcare Forum, che collega inventori sanitari, imprenditori tecnologici, investitori ed esperti sanitari. Un’occasione per esporre nuove idee e per creare partnership, start-up e innovazioni sanitarie di impatto. Per gli organizzatori si tratta di un hotspot globale per le ultime tecnologie e innovazioni che guidano la trasformazione digitale della sanità. Una visione ampia su tutto ciò che è all’avanguardia, sta emergendo e accadrà nel prossimo futuro. 120 relatori presenteranno innovazioni rivoluzionarie e percorsi di crescita delle migliori pratiche al Medica Connected Healthcare Forum. Gli argomenti chiave del programma sono: questioni mediche connesse; AI, big data e machine learning; robotica; modelli di assistenza alternativa dall’ospedale a casa; sostenibilità; metaverso della salute, terapie digitali.

Medicina Medica e Sport

Si svolgerà per l’undicesima volta, nell’ambito del Forum, la Conferenza dedicata allo Sport. Considerata un hotspot internazionale per medici sportivi, scienziati dello sport, atleti ed esperti. L’agenda comprende approcci innovativi e informazioni sulle ultime scoperte nel campo della medicina sportiva e della prestazione, della personalizzazione dei programmi di allenamento e delle migliori pratiche per gli sport sanitari.

Ergonomia sulla postazione di lavoro

Quando si svolge un lavoro o un’attività che vincola la persona interessata ad assumere una certa postura per tempi prolungati, come per esempio stare seduti dinanzi a dispositivi elettronici, bisogna dare la priorità all’ergonomia in quell’ambiente. L’ergonomia, infatti, si interessa del rapporto fra l’uomo e gli elementi di un determinato sistema al fine di svolgere le attività nelle migliori condizioni psicofisiche.

Lavorare su di una postazione ergonomica, oltre ad evitare numerose problematiche come vizi posturali, stress, cervicalgie e dolori agli arti inferiori, aumenterà l’efficienza del lavoratore, il quale, adottando una posizione naturale e rilassante, potrà svolgere il proprio lavoro stando a suo agio.

Ergonomia sulla postazione di lavoro: cosa fare e i prodotti da scegliere

Un recente studio ha mostrato che due persone su tre tra i 25 e i 54 anni svolgono la propria attività lavorativa da PC. Quest’ultimo è considerato uno dei peggiori nemici della colonna vertebrale: svolgendo il lavoro da computer, spesso c’è la tendenza ad assumere posture sbagliate che generano una gran quantità di stress. È inoltre molto frequente l’insorgere di vizi posturali, causati dallo stare ore e ore in una posizione errata.

L’ergonomia per la salute e la sicurezza sul lavoro può essere garantita con l’aiuto di scrivanie con altezza regolabile, poggiapiedi regolabili per garantire che le ginocchia formino un angolo di 90 gradi circa, supporti per laptop per una corretta posizione dello schermo, poggiatesta e lampade regolabili per una buona illuminazione della postazione.

Per una postazione ergonomica, è di fondamentale importanza una sedia ergonomica. Quest’ultima deve avere poggiatesta e braccioli e deve inoltre esserci la possibilità di modificare l’altezza a seconda dell’attività che vi si sta svolgendo. Lo schienale necessita di essere stabile per il mantenimento di una corretta postura, e reclinabile per una distensione momentanea della spina dorsale.

Cuscini posturali: alleati essenziali della postura Lavorativa

Nel contesto lavorativo, dove la postura corretta è cruciale, i cuscini posturali diventano strumenti indispensabili. Progettati per sostenere la colonna vertebrale, riducono la tensione e migliorano il comfort durante le lunghe ore di seduta. Ecco alcuni prodotti chiave per garantire una postura ottimale:

Ergonomia sulla postazione di lavoro: altri aspetti importanti

Ci sono altri parametri importanti da rispettare al fine di creare un ambiente lavorativo ideale e sano per il lavoratore, come per esempio la corretta illuminazione della postazione, che non deve essere esposta a riflessi e deve essere calibrata in modo da creare il giusto contrasto. Bisogna fare sempre in modo che la fonte luminosa non si trovi alle spalle del lavoratore.

È necessario isolare l’ambiente lavorativo da qualsiasi rumore di fondo che possa compromettere l’attenzione e devono essere garantiti specifici parametri microclimatici, che tengono conto anche del calore emesso dalle macchine presenti.

Infine, lo spazio in cui viene svolto il lavoro deve essere sufficientemente ampio da permettere a tutti di poter svolgere le proprie attività in tutta libertà, e deve consentire dei cambi di posizione ai lavoratori per avere la possibilità di assumere di tanto in tanto posture diverse, in modo tale da scongiurare lo sviluppo di vizi posturali.

Ergonomia sulla postazione di lavoro: fondamentale per il benessere del lavoratore

Quando i parametri discussi non sono rispettati in ambienti come uffici, laboratori ecc., si va incontro all’insorgere di diverse problematiche che compromettono la salute del lavoratore. Posture scorrette e disturbi fisici possono causare una condizione di stress e malessere, associati spesso ad un calo delle performance lavorative e dell’efficienza.

Quando gli standard di illuminazione non sono rispettati o vi è un errato utilizzo di dispositivi elettronici può svilupparsi l’astenopia, cioè un forte stress e affaticamento ai danni dell’apparato visivo. Inoltre, un’assente ergonomia per la salute e la sicurezza sul lavoro è la causa di dolori e infiammazioni muscolari e tendinee.

Tutte queste componenti non vanno prese sottogamba poiché compromettono la salute psicofisica del diretto interessato, provocando una cattiva concentrazione e uno stato di disagio e insoddisfazione generale.

Che sia in ufficio o in smartworking, assicurati sempre che la tua postazione sia ergonomica e preoccupati di alternare le ore lavorative con delle passeggiate o con delle attività sane: metti sempre al primo posto la tua salute!

Insonnia: sintomi e cura del disturbo del sonno

Il disturbo di insonnia consiste in una condizione di insoddisfazione relativa alla quantità o alla qualità del sonno, caratterizzata da difficoltà ad addormentarsi e a mantenere il sonno.

In sintesi, l’insonnia può essere caratterizzata da:

  • difficoltà di addormentamento (insonnia iniziale/precoce);
  • frequenti e prolungati risvegli notturni (insonnia di mantenimento);
  • risveglio precoce al mattino (insonnia tardiva);
  • una combinazione di queste difficoltà (insonnia mista o generalizzata).

Sintomi dell’insonnia

Come si fa a capire se una persona soffre di insonnia? Solitamente si guarda alla quantità di tempo impiegato per l’addormentamento; alle fasi di risveglio notturno uguale o superiore a 30 minuti; alla frequenza uguale o maggiore a tre notti a settimana; alla durata uguale o maggiore a sei mesi.

Le persone che soffrono di disturbi del sonno, lamentano sonnolenza diurna e un peggioramento delle capacità lavorative. Poiché, gli individui che soffrono di insonnia riportano anche elevati livelli di ansia e depressione, questo disturbo rappresentare un fattore di rischio per lo sviluppo di alcuni disturbi psichiatrici.

Ma quanto è diffusa l’insonnia?

Tra il 30 e il 50% degli adulti fa esperienza occasionale di difficoltà nel riposo notturno. Generalmente, una volta risolto l’evento stressante che l’ha provocata, tutto scompare. Questo non accade nelle persone che poi ne soffrono per un periodo prolungato. Il disturbo di insonnia sembra avere una frequenza maggiore nelle donne rispetto agli uomini.

Trattamento dell’insonnia con i farmaci

La terapia farmacologica è il primo trattamento dell’insonnia consigliato dai medici di base. La prescrizione di farmaci ipnoinducenti è frequente soprattutto nel caso degli anziani. Si calcola che essi ricorrano ai sonniferi con una frequenza doppia (14%) rispetto alla popolazione generale.

Attenzione, perché l’utilizzo di farmaci ipnotici o di ansiolitici a base di benzodiazepine e con funzione ipnotica) è sconsigliato per un tempo superiore alle due settimane. Un uso prolungato provoca effetti collaterali, quali sonnolenza diurna, vertigini, assuefazione e tolleranza. I tentativi di sospensione drastica, inoltre, provocano una sindrome di astinenza, caratterizzata da un ritorno cruento dell’assenza di sonno

Materassi e guanciali nel trattamento dell’insonnia

Sono sempre di più gli esperti che consigliano guanciali, materassi ad aria e materassi statici nella terapia anti- insonnia.

Il migliore alleato è il Guanciale sagomato per degenza comune, pediatrica e neonatologica.  In soffice schiuma poliuretanica espansa a cellule aperte, ad alta resilienza e con canali antisoffocamento, presenta una federa speciale, impermeabile, traspirante, bielastica, antistatica. Trattata con sistema batteriostatico-fungostatico Zeneca. O, in alternativa, il Guanciale POLISOFT SYCURA, sagomato in soffice schiuma poliuretanica espansa a cellule aperte e ad alta resilienza; il Guanciale in lattice naturale; il Guanciale curativo grano saraceno.

La scelta del materasso è fondamentale. Consigliamo il Materasso singolo FLEX COMFORT SYCURA, con fodera speciale, impermeabile, traspirante, bi elastica e antistatica. Ancora il Materasso ad aria con compressore – EASY X-CELL 2, le cui caratteristiche sono: sistema antidecubito ad elementi d’aria estremamente silenzioso.

Psicoterapia per il disturbo del sonno

Il trattamento cognitivo-comportamentale integrato dell’insonnia prevede l’impiego di diverse tecniche di intervento.

Le tecniche di intervento sono:

  • Educazione e igiene del sonno. Al paziente sono fornite informazioni di base riguardo la fisiologia del sonno e regole di igiene del sonno per migliorarne la qualità (per es. evitare bevande sia alcoliche sia caffeinate e fumo nelle due ore prima di coricarsi).
  • Restrizione del sonno. Si mira a far coincidere il tempo trascorso a letto dal paziente con il tempo effettivamente passato dormendo.
  • Controllo dello stimolo. L’obiettivo è di estinguere l’associazione del letto e della camera da letto con attività incompatibili con il sonno.
  • Ristrutturazione cognitiva. Consiste nella procedura per modificare le convinzioni e le aspettative disfunzionali sul sonno.
  • Tecniche di rilassamento e distrazione immaginativa.

Per info e ordini:

GB Medicali - Icona e-mail info@gbmedicali.it – ordini@gbmedicali.it
GB Medicali - Icona telefonoGB Medicali - Icona whatsapp  3358726975